Past Events

  • Nutri-RARE: food as medicine

    Date: 28/02/2019
    Città della Scienza, Museum Corporea, Via Coroglio, Napoli

    February 28, at 10.30, Città della Scienza, Museo Corporea

    Nutri-RARE: food as medicine, or a look into the distant past to imagine the near future.

    Curated by Marina Melone and Simone Sampaolo Department of Advanced Medical and Surgical Sciences & Inter-university Research Center in Neuroscience, University of Campania Luigi Vanvitelli, with the collaboration of Giuseppe Sorrentino ISAFOM-CNR

    Together with Associazione Italiana Adrenoleucodistrofia, Associazione Leucodistrofie Unite, Associazione Neurofibromatosi to talk about metabolic diseases, proper nutrition and social-health integration.

    The dieterotherapies prooved to be fundamental among the opportunities in the management of rare diseases. "There has been an explosion of consumer interest" – explains Marina Melone – “for the role of specific food or physiologically active food components, in improving the state of health, the so-called functional foods. Clearly, all food is functional, they have flavor, smell or provide nutritious value. In the last decade, however, the term “functional” is used in this context with a different connotation: that of providing a physiological benefit in addition to satisfying the basic nutritional needs, and entering for example a diet with specific food for patients with rare diseases".

    There will be a special focus on young and very young people. Through educational workshops it will be possible to understand the principle that "Food is your medicine and your medicine is your food", claimed by Hippocrates almost 2,500 years ago. To animate the event in Città della Scienza, there will also be laboratories "SHOW YOU RARE", with the creative participation of the painter Sergio Spataro and the students of the State Institute for Food and Wine and Hospitality - G. Rossini of Naples. The intent is to involve young and old visitors, to go through a process of awareness and arise a collective commitment towards people with different needs.

    Click here to download the abstract

    Click here to download the press release



  • Verso la comunità del millennio @Città della scienza

    Date: 09/02/2019
    Sala Newton di Città della Scienza, via Coroglio 57 Napoli

    On February 9 at 15:00, in Città della Scienza there will be a special event with the participation of the Nobel Prize for Physics Anthony James Leggett, the writer Maurizio de Giovanni, the philosopher Giuseppe Ferraro, the neurologist Marina Melone, the Football Innovation Manager Adriano Bacconi, the musician Eugenio Bennato and the physicist Paolo Silvestrini. Professor Leggett has accepted the challenge of trying to work with others to imagine a vision of the sustainable world, which moves around words such as Harmony, Environment, Culture, Science, Tradition, Communication, Music, Economics, Relationships, Sport, Roots, City to give life to a discussion on issues that affect the lives of all.

    Read more on città della scienza website!



  • Oltre il nudge

    Date: 07/02/2019
    Sala Conferenze della Biblioteca Storica, Via XX Settembre 97, 00187 Roma

    Il 7 febbraio 2019 nella Sala Conferenze della Biblioteca Storica Riccardo Viale presenterà il suo libro “Oltre il nudge. Libertà di scelta, felicità e comportamento”.

    “Siamo esseri razionali, ma con una razionalità limitata dall’incertezza dell’ambiente e dalle caratteristiche della nostra mente. Questa duplice condizione ci porta a prendere decisioni talvolta imperfette da un punto di vista economico. Non solo nel privato: anche come cittadini siamo soggetti a molte deviazioni dalla razionalità. A questo proposito il premio Nobel per l’economia Richard H. Thaler ed il giurista Cass Sunstein hanno coniato il termine «nudge»: a indicare una «spinta gentile» che lo Stato può fornire al fine di farci prendere decisioni efficaci in diversi ambiti cruciali della nostra vita, come la salute (fare o non fare i vaccini) e l’economia (sottoscrivere o meno una pensione integrativa). Nel presentare una nuova versione del «nudge», aggiornata alle recenti scoperte delle scienze comportamentali, il volume illustra i processi cognitivi che sottendono il successo delle strategie e delle politiche utili al nostro benessere e alla nostra felicità”. (Presentazione della casa editrice)

    Per partecipare inviare un’e-mail a: biblioteca.storica@mef.gov.it

    Clicca qui per scaricare la locandina!



  • Medici e linguisti III

    Date: 13/12/2018 - 14/12/2018
    Società Nazionale di Scienze, Lettere e Arti - Via Mezzocannone, 8, Napoli

    Il Workshop è terzo di una serie di incontri iniziati nel 2013 e aventi come oggetto di interesse le radici linguistiche della comunicazione medica, così come della pratica clinica diretta alle patologie del linguaggio. Nella comunicazione tra paziente e operatore così come nel trattamento delle patologie linguistiche e comunicative, dove l'interpretazione dei disturbi e dei deficit dei pazienti e la messa a punto di trattamenti vòlti al loro recupero passa necessariamente anche attraverso lo strumento linguistico, non può che ritenersi auspicabile l'integrazione e collaborazione tra scienza linguistica e scienza medica. Mantenendo saldi i principi su cui ciascuna di queste discipline si fonda, scopo dell'incontro è mostrare l'opportunità del contributo del linguista, da un lato per una migliore comprensione delle scelte comunicative tra gli interattanti messe in atto nell'ambito del contratto conversazionale, dall'altro per la valutazione delle specifiche competenze linguistiche dei pazienti e per la costruzione delle più opportune strategie di recupero.

    L'edizione del 2018 è dedicata in particolare ai "sistemi instabili", periferia linguistica ampia e complessa, diversificata in base a parametri variazionistici diatopici, diastratici, diafasici e diamesici, ma anche diacronici. Tale è infatti quella 'periferia' che si costituisce intorno al 'centro' di ogni sistema linguistico rappresentato dagli usi medi che i locutori fanno del sistema e che sta alla base della varietà standard di una lingua. Il centro ha tuttavia carattere mobile, dato da quel mutevole 'contratto' che si svolge dialetticamente tra i locutori, e che comunque prevede uno 'scarto' tra la norma, data dagli usi sorvegliati del sistema, e gli usi concreti realizzati nelle diverse situazioni comunicative. Le scelte potenziali, che la norma non contempla ma che permangono 'in potenza', rappresentano, quando recuperate e/o evocate, quell'effetto sorpresa che rovescia le convenzioni e che è alla base, appunto, dell'instabilità stessa del sistema. Tra i sistemi instabili hanno posto realizzazioni diversificate, spesso apertamente stigmatizzate come 'altre', avverse alla norma, e che vanno dai giochi linguistici alle più dolorose realizzazioni degli alienati mentali. Alle manifestazioni di usi linguistici appunto periferici, 'diversi' dalla norma, e principalmente a quelli tradizionalmente definiti 'disturbati' è dedicato il terzo incontro di MEDICI E LINGUISTI.

    Scarica locandina